A Milano il secondo forum mondiale sull’Internet of Things

Posted on Nov 11 2015 - 6:57pm by Alberto Antonacci

IEEE, la più grande associazione professionale internazionale per lo sviluppo della tecnologia, annuncia oggi che si terrà a Milano dal 14 al 16 dicembre la seconda edizione dell’IEEE World Forum of Internet of Things, un evento di scala mondiale che riunirà leader di pensiero, aziende al vertice del settore e rappresentanti della ricerca, dell’economia, dell’industria, delle amministrazioni pubbliche attorno al tema dell’Evoluzione di Internet e delle implicazioni tecnologiche, applicative e sociali dell’Internet delle Cose.

La tre giorni di convegno ha l’obiettivo di analizzare e comprendere le importanti innovazioni tecnologiche che sono alla base dei cambiamenti che avranno impatto sulle tecnologie nel prossimo futuro. L’Internet delle cose immagina un futuro altamente connesso, dove tutti gli oggetti sono integrati per interagire tra loro, dove la comunicazione è tra oggetti e tra oggetti e esseri umani, un mondo che abilita il controllo di sistemi intelligenti e cambia la nostra vita quotidiana. Un sistema complesso adattativo fatto di reti di sensori e oggetti intelligenti il cui scopo è quello di interconnettere “tutte” le cose, tra cui le cose di tutti i giorni e gli oggetti industriali in modo tale da renderli intelligenti, programmabili, e più in grado di interagire con gli esseri umani.

Keynote di Vinton G. Cerf, Vice President and Chief Internet Evangelist Google, Ian Craddock, Director of SPHERE eMario Gerla, Professore presso il Computer Science Department, University of California, Los Angeles (UCLA),Gabriela Alejandra Styf Sjoman, Vice President, Engineering & Telecom Italia Group Labs, di Telecom Italia, e Geoff Mulligan, Founder and Chair di IPSO Alliance, daranno il via al convegno che sarà animato dagli interventi di personalità di rilievo tra cui Latif Ladid, Research Fellow, SnT, University of Luxembourg, Luxembourg, Roberto Minerva, Telecom Italia, Italy, Vincenzo Piuri, University of Milan, Italy, Nils Aschenbruck, University of Osnabrück, Germany, Kazunori Iwasa, Fujitsu, Japan, Antonio Skarmeta, University of Murcia, Spain, Hausi Müller, University of Victoria, Canada, Antonio Jara, HES-SO Switzerland, ognuno dei quali esplorerà alcuni degli aspetti che avranno maggiore impatto sullo sviluppo tecnologico del prossimo futuro.

Il tema della sicurezza e la privacy nell’Internet of Things (IoT), dove l’integrazione dei mondi informatici e fisici presenta sfide senza precedenti sarà affrontato all’interno di un workshop dedicato a questo tema, affrontato da una varietà di angolazioni e settori, con l’intento di guidare la riflessione e chiarire le sfide e le priorità che saranno alla base dello sviluppo futuro dei dispositivi dell’internet degli oggetti, dei servizi abilitati e a definire le policy atte a preservare la sicurezza e la privacy.

Ampio spazio sarà dato inoltre al tema dell’automotive, prendendo in esame la futura infrastruttura di rete per l’intero ambiente dell’automotive, dove l’Internet degli Oggetti riguarderà ogni “oggetto” in movimento, i veicoli, i passeggeri, i loro smartphone, i sensori, le infrastrutture e le piattaforma di gestione esterna) come parte di un sistema intelligente di trasporto.

Varie attività di formazione specifica per studenti e professionisti sono raccolte nella Winter Academy on Internet of Things, una scuola di aggiornamento organizzata congiuntamente dall’IEEE e dall’Università degli Studi di Milano.

Per maggiori Informazioni: http://www.ieee-wf-iot.org/program.html