Internet day in Italia: 30 anni fa la prima connessione al web

Posted on Apr 11 2016 - 2:56pm by Redazione

Il 30 aprile del 1986 l’Italia per la prima volta si è connessa ad Internet: il segnale, partito dal Centro universitario per il calcolo elettronico (CNUCE) di Pisa, è arrivato alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. Quella prima connessione era la fine del progetto di un gruppo di pionieri; ed è stato l’inizio di una storia nuova.

Sono trascorsi trenta anni, il 29 aprile 2016, si celebrerà in tutta Italia la giornata dedicata a questa svolta epocale, l’ Internet Day: questo evento sarà utile soprattutto per dare accelerare le proposte di questo settore e il raggiungimento degli obiettivi che il nostro paese si sta prefissando e di cui ha necessità, ovvero: Banda ultrarlarga, competenze digitali, servizi digitali.

È lo stesso presidente Matteo Renzi a celebrare la data istituendo un Italian Internet Day.

“Il giorno in cui l’Italia scoprì Internet” era il 30 aprile 1986 e “il 30 aprile 2016 saranno 30 anni esatti e faremo un altro Internet Day. Tutti sono invitati a partecipare”. Lo annunciato il premier Matteo Renzi su Facebook, aggiungendo che le celebrazioni cominceranno “il giorno prima, venerdì 29 aprile, per coinvolgere tutte le scuole d’Italia.

Quel giorno, infatti, assieme a Riccardo Luna (primo direttore di Wired Italia e Digital Champion and Advisor for Digital Economy at Italian Government) e con il supporto degli ‘animatori digitali’ e la regia del Miur, si faranno attività per approfondire il senso delle rete, le opportunità che ha creato e le competenze necessarie a difendersi dai pericoli”.

“Lo stesso accadrà in tutte le regioni”, ha spiegato il premier, “con manifestazioni dedicate ai cittadini, alle imprese ed ai servizi della pubblica amministrazione, per creare con il livello centrale una forte sinergia con l’ampia rete di associazioni, enti e privati diffusa sull’intero territorio regionale. Il resto tocca a noi. Al governo”, continua il premier.

“Insomma, facciamo un Internet Day il 29 aprile: per celebrare tutti assieme il senso della rivoluzione che è iniziata 30 anni fa e per prendere l’impegno di colmare il divario digitale nei prossimi quattro anni”, conclude.

Il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi dice: “Dobbiamo promuovere l’innovazione  che è l’unico spazio di crescita. A Pisa ogni anno si svolge l’Internet Festival, un evento di livello internazionale dedicato alla rete, alla sua evoluzione, ai risvolti della rivoluzione piu’ importante del secolo scorso nella vita quotidiana delle persone, nel modo di formare le opinioni, la cultura, di educare, conoscere, informarsi, viaggiare, acquistare”. Infine, Filippeschi aggiunge: “Pisa ha contribuito a fare la storia delle telecomunicazioni, fin dagli esperimenti di Guglielmo Marconi .”

L’internet day in Italia non solo festeggerà i 30 anni di quel momento magico in cui il nostro paese si è connesso per la prima volta, ma sarà  si spera, una promessa per realizzare l’obiettivo di portare la banda larga in casa di tutti gli italiani e accelerare il processo di digitalizzazione in Italia.