I siti internet per cercare lavoro nel 2016

Posted on Lug 13 2016 - 1:09pm by Daniela De Martino

Trovare lavoro o cambiare lavoro nel 2016 non è proprio tra le cose più facili da affrontare nella vita. In questo caso internet ci è di grande aiuto per cercare lavoro, e ancor di più i Social Media che sono un un filtro importante sia per chi cerca lavoro, che per chi vuole assumere.

Proponiamo e consigliamo due modi per cercare lavoro online, uno attraverso il motore di ricerca Indeed, attualmente tra i più completi, e l’altro attraverso il social network LinkedIn.

Indeed è un motore di ricerca che aiuta chi cerca lavoro in maniera molto semplice, ideato nel 2004. Conta oltre 180 milioni di utenti al mese, la ricerca si può fare per 50 paesi diversi. Per trovare lavoro da mobile, Indeed ha messo a disposizione anche una comoda app.

La ricerca di lavoro tramite indeed è molto semplice: inserisci la figura lavorativa  nel campo “Cosa” e il luogo dove si vorrebbe lavorare nel campo “Dove” e inizia la ricerca. E’ possibile anche azionare il Job Alert, cioè salvare una o più tipologie di lavoro per le quali si desidera ricevere avvisi quotidiani di posizioni aperte, e tutte le nuove offerte arriveranno ogni giorno sulla propria e-mail.

In più su Indeed c’è la possibilità di inserire il proprio curriculum vitae e aggiornarlo per renderlo visibile a tutte le aziende, comodo per candidarsi anche tramite cellulare.

I social network per trovare lavoro

Ormai per cercare lavoro è fondamentale la propria presenza su Social media, e soprattutto su LinkedIn.

LinkedIn è il social network lanciato nel 2003 che dà la possibilità di creare il proprio profilo professionale sul web, un vero e proprio curriculum digitale. Compilarlo e aggiornarlo in maniera costante permette di farsi trovare dai recruiter più facilmente. Oltre al fatto che può essere utilizzato come presentazione immediata, e per contattare direttamente le aziende.

LinkedIn userà le competenze inserite per inviare tutte le offerte di lavoro idonee e soprattutto per indicizzare il profilo professionale sui motori di ricerca. I servizi base di LinkedIn sono gratuiti ma esiste anche la versione Premium, a pagamento.

La versione Premium si può usare gratuitamente in prova per un mese, ed è un servizio in abbonamento che fornisce più soluzioni, ad esempio la possibilità di contattare direttamente via e-mail l’azienda o la persona di riferimento che più ci interessa.

Vari piani di abbonamento sono disponibili anche per chi ha un business, per creare quindi nuove opportunità di vendita e costruire relazioni con potenziali clienti.

Tra i social media, LinkedIn ovviamente è quello più specifico, non va usato come un normale social network, per postare foto o pensieri personali, semmai usarlo per condividere, consigliare e interagire su argomenti che riguardano il proprio lavoro. LinkedIn può essere utilizzato per veicolare i contenuti di un blog personale ad esempio, ma che tratti comunque l’attività professionale che si  svolge.

Ultimo suggerimento, attenzione agli altri social network, aggiornare le proprie competenze anche su Twitter o Facebook, talvolta può essere un’arma in più per chi cerca lavoro tramite il web.